San benedetto, scritta Arciconfraternita, Santa Scolastica

Documenti e testimonianze


Laerzio Cherubini

Nacque a Norcia intorno alla metà del sec. XVI. Dalla città natale si trasferì presto "povero fante" a Roma, dove conseguì la laurea in diritto e cominciò una brillante carriera di avvocato penalista e civilista. [Continua la lettura]

Inizio pagina


La perenne attualità della Regola Benedettina

Cinquanta anni fa, il Pontefice Paolo VI, in occasione della riconsacrazione dell’Abbazia di Montecassino (rasa al suolo venti anni prima, nel 1944, dopo massicci e devastanti bombardamenti “alleati”, durante l’ultimo conflitto mondiale), con la Lettera Apostolica "Pacis Nuntius" il 24 ottobre 1964 proclamò San Benedetto Abate “patrono principale dell’intera Europa” [Continua la lettura]

Inizio pagina


Un ricordo di Maria Colangeli

Maria, mia mamma, è stata anche figlia e moglie, poi nonna ma soprattutto, sempre, Maria perché ha portato in tutto quello che ha fatto la sua particolare forza, la sua vitalità, il suo ottimismo; sempre guidata da un innato senso di giustizia, sostenuta dalla fede nella provvidenza, aveva un interesse autentico per le persone, una capacità di mettersi nei panni degli altri che la portava a gesti di solidarietà prima che a fare affermazioni di principio. [Continua la lettura]

Inizio pagina


Reminiscenze di un allievo dell’ex Seminario di Norcia

Si era nella seconda metà degli anni quaranta del novecento. Causa il tempo trascorso e la mia giovanissima età, forse non conservo completamente nitidi molti dei ricordi vissuti. Ovviamente anche i particolari legati al periodo della mia permanenza nell’ex Seminario Diocesano di Norcia li rammento parzialmente sfumati. [Continua la lettura]

Inizio pagina


Il trenino

Chi lo ha preso lo ricorda con nostalgia. A chi non lo ha mai visto raccomandiamo i video di Giovanni Duca su You Tube a cura di Italia Nostra. [Continua la lettura]

Inizio pagina


Per non perdere le radici

Verso il 1948 la Diocesi di Norcia aveva 35 alunni nel Seminario e un parroco residenziale nella maggior parte delle 101 parrocchie del territorio. Di pari passo con le nuove libertà, progrediva anche la vitalità delle associazioni cattoliche [...] [Continua la lettura]

Inizio pagina


Una bella notizia dopo venticinque anni!

[...] Erano gli anni ’80. Mi stavo recando al lavoro passando, come tutte le mattine, a Largo Argentina. Erano gli anni in cui a Roma succedevano di continuo tafferugli: a causa di dimostrazioni di vario genere. Quel giorno fui costretta a scendere dall’autobus: c’era uno schieramento di polizia, che cercava di disperdere i dimostranti diretti a Piazza Venezia. [Continua la lettura]

Inizio pagina


La benedizione delle case negli anni ’90

Oltre ad aspettare con trepidazione il giorno di Pasqua per aprire le uova (anche se poi qualcuno le apriva pure prima...) aspettavamo con maggiore gioia il periodo prepasquale, quando bisognava organizzarsi con il prete e con gli altri bambini del paese per andare a “benedire le case”. [Continua la lettura]

Inizio pagina


L’abito confraternale: il «saio» o «sacco»

Risalirebbe all’852 il primo documento (attribuito ad Incmaro, arcivescovo di Reims) che riporta il concetto di “confraternita” nel quale si fa riferimento ad associazioni di fedeli [Continua la lettura]

Inizio pagina


Ma chi era Benedetto da Norcia?

di Sergio BINI
San Benedetto da Norcia resta il “pilastro” portante dell’odierna civiltà occidentale e, soprattutto, della nostra cultura, sviluppatesi grazie alla silenziosa e millenaria azione del movimento monastico occidentale cresciuto e sviluppatosi proprio facendosi guidare dalle parole, dalle lezioni e dai modelli contenuti dalla Regula Benedicti. [Continua la lettura]

Inizio pagina


La consorella Lina Di Giovambattista è tornata alla Casa del Padre

Domenica 26 febbraio ci siamo riuniti in preghiera nella Chiesa Regionale dei Nursini per ricordare, durante la Santa Messa, la nostra Consorella Lina Di Giovambattista nel trigesimo della sua improvvisa scomparsa, avvenuta il 27 gennaio scorso. [Continua la lettura]

Inizio pagina


In pellegrinaggio al Santuario della Madonna del Divino Amore

Siamo partiti alle 24,00 del 4 giugno davanti alla FAO per andare in pellegrinaggio al Divino Amore. Per me era la prima volta e mille dubbi mi assillavano: e se non ce la faccio? E se è un pellegrinaggio di massa e diventa tempo perso? [Continua la lettura]

Inizio pagina


Foglie secche e foglie verdi

L’uomo uscì dall’ascensore e richiuse dietro di sé il cancelletto in ferro battuto badando a non sbatterlo. Quell’impianto era nato insieme al fabbricato, occupava il centro del vano scala, e la sua cabina d’epoca in legno, conferiva allo stabile un’impronta di prestigio e signorilità. [Continua la lettura]

Inizio pagina


La suora benedettina

Mi piace frequentare la nostra chiesetta e, in sagrestia , accogliere e intrattenere quanti vi transitano. Conversare su S.Benedetto e sua sorella Scolastica, raccontare episodi della loro vita, spiegare le finalità e la vita dell'Arciconfraternita mi fa sentire utile. [Continua la lettura]

Inizio pagina


L'erba di S. Agostino

Se prendete la splendida guida di Romano Cordella su Norcia , sarete certamente invogliati a visitare la chiesa di S. Agostino. Personalmente è una chiesa da me ben conosciuta: i suoi affreschi, l’organo, gli altari e la sagrestia mi videro chierichetto assonnato e birichino. [Continua la lettura]

Inizio pagina


Vita in convento

Ci sono vari stadi da percorrere prima che un uomo prenda i voti e diventi un monaco. [Continua la lettura]

Inizio pagina


Una storia per pensare

Un uomo gravemente malato fu accolto in una comunità e messo in una grande stanza insieme a molti altri infermi. Poco dopo essere deposto sul suo giaciglio, chiamò a gran voce il superiore. “In che luogo mi avete portato?”, protestò. “Le persone che ho dintorno ridono e scherzano come bambini! Non sono certo malate come me!” [Continua la lettura]

Inizio pagina


La fiaccola benedettina

In nome del santo Patrono d'Europa Benedetto da Norcia, si riscoprono le radici cristiane dell'Europa. La fiaccola benedettina «pro pace» che ardeva davanti alla Cattedra, durante l'udienza generale. di mercoledì 5 luglio, in Piazza San Pietro, è lì a ricordare che nel silenzio, nella preghiera e nella contemplazione, si trova il segreto di quell'unione in Cristo realizzata con lo sforzo comune di tutti i credenti. [Continua la lettura]

Inizio pagina


Ritratto di una consorella

Lanzi Amelia nasce a Norcia nel ‘19 ultimogenita di Davide e Francesca Travaglini nella casa paterna attigua alle mura castellane, rione di Capolaterra. E nasce in casa, come allora era in uso. [Continua la lettura]

Inizio pagina


L'Arciconfraternita

L'Arciconfraternita del Santi Benedetto e Scolastica dei «Nursini» a Roma è un'associazione pubblica di fedeli eretta dal Sommo Pontefice Paolo V il 9 novembre 1615.

Elevata al grado di Arciconfraternita dal Papa Gregorio XV il 4 febbraio 1623, ha fine di culto, riconosciuto con Regio Decreto n. 2448 del 14 ottobre 1937.

Mons. Vittorio Pignoloni è il Rettore della Chiesa dei SS. Benedetto e Scolastica all’Argentina, Chiesa Regionale dei Nursini a Roma e l'Assistente dell'Arciconfraternita.

Il Rettore e il sacerdote collaboratore assicurano la celebrazione della S. Messa:

giorni feriali ore 18
giorni festivi ore 11

Festività della Chiesa e della Arciconfraternita

  • Festa di S. Scolastica: la domenica successiva alla festa liturgica (10 febbraio)
  • Festa di S. Benedetto: 11 luglio
  • Festa della Chiesa e della Arciconfraternita: seconda domenica di novembre

La Confraternita ha sede in Vicolo dei Sinibaldi 1, a Roma, mentre alla chiesa dei SS. Benedetto e Scolastica si accede dal civico 71 di Via di Torre Argentina, sempre a Roma.

Ricordiamo il telefono della Confraternita: 066877180 (solo feriali dalle 17,30 alle 18,45) e la e-mail (redazione@nursini.org).